Beton Eisack

Il calcestruzzo per molto tempo ho avuto una connotazione sfavorevole che riscontrava pareri avversi e spesso contrastanti, non solo nella pratica dell’architettura ma certamente anche nel pensiero comune. Il termine “cementizzazione” è sinonimo di guasto ambientale e distruzione del paesaggio. Fraunhofer Italia ha collaborato con il Fraunhofer Institute for Building Physics di Holzkirchen vicino a Monaco di Baviera e l’impresa altoatesina Beton Eisack per realizzare un calcestruzzo "verde" per case ecologiche.

Il calcestruzzo rappresenta il materiale più utilizzato per la realizzazione di costruzioni civili e infrastrutture viste le disponibilità delle materie prime, l’economicità e l’adattabilità. Oggi in quasi tutti i calcestruzzi vengono aggiunti additivi ecocompatibili che influenzano positivamente le loro caratteristiche e che comportano notevoli vantaggi tecnici, economici ed ecologici. L’azienda Beton Eisack con questo progetto di ricerca punta a migliorare le caratteristiche del calcestruzzo come l’isolamento termico e la conducibilità grazie all’aggiunta di alcuni additivi. Il calcestruzzo potrebbe così diventare un’interessante alternativa al legno nella costruzione di case ecologiche.

Dettagli di progetto:

Periodo: 2013-2015

Partner di progetto: Beton Eisack, Fraunhofer IBP