Build4Future

Nella rete di innovazione Build4Future dodici piccole e medie imprese altoatesine del settore edile hanno valutato come affrontare le sfide del mercato. Da un lato negli ultimi anni ci sono stati rapidi progressi tecnologici necessari per allinearsi alle crescenti richieste degli utenti finali tanto che oggi gli edifici sono progettati come prodotti high-tech. Dall’altro lato non ci sono stati contemporaneamente grandi cambiamenti nella realizzazione di questi progetti.

Il progetto Build4Future è stato supportato scientificamente dalla Libera Università di Bolzano, dall’agenzia CasaClima e dal TIS Innovation Park e promosso dalla Provincia Autonoma di Bolzano – Alto Adige. Fraunhofer Italia con questo progetto ha perseguito lo sviluppo di metodi innovativi, orientati al futuro nonché di strumenti e di strategie per una industrializzazione dei processi nelle costruzioni. Costruire in modo economico e sostenibile è possibile solo tramite innovazioni tecniche e organizzative, sia nella progettazione che nell’intero processo di costruzione e la strutturazione del processo di costruzione in cantiere.

L’azienda Frener & Reifer Srl, impresa partner del progetto, ha dato il via all’applicazione pratica della ricerca inserendola all’interno del progetto di ampliamento per l’ospedale di Bolzano. In questo progetto l’azienda F&R ha assunto il ruolo di ditta capogruppo per la realizzazione delle facciate. L’obiettivo principale raggiunto del caso studio è stata la strutturazione/razionalizzazione del processo di montaggio al fine di eliminare le attività che non creano valore (spreco). 

 

Dettagli di progetto:

Periodo: 2011-2014

Supporto:  LG14

Partner di progetto: Agenzia Casa Clima, ALPI Fenster GmbH, Dejaco, Erlacher Innenausbau KG, Eurotherm AG, Expan GmbH, Frener & Reifer GmbH, Glas Müller Vetri AG, Lanz Metall KG, Plattner Bau AG, Rubner Haus AG, Tecno Spot GmbH, TEKA GmbH, TIS, Universität Bozen